Cuori solitari – Seconda parte

La sera, quando ho aperto la porta di casa, mi è salito un poco di senso di colpa. Avevo trascorso la giornata online, mascherata da single alla ricerca dell’amore eterno, e nel vedere il Fidanzato Asburgico venirmi incontro sorridente con due bicchieri di vino bianco in mano ho pensato che dovevo assolutamente raccontarglielo. Non posso cercare l’anima gemella così, dietro le sue spalle. Il senso di colpa mi attanagliava. L’ho fatto sedere sul divano.

Il Fidanzato Asburgicol ha reagito con una flemma che mi ha quasi irritata.

“Hahaha! Basta che ti diverta, Principessa!”

Neanche un briciolo di gelosia. Che certo, non ha nessun motivo di essere geloso, ma davvero? La sua Principessa cerca ufficialmente l’amore della sua vita da un’altra parte e lui mi resta fresco come un quarto di pollo? Come una scatola di piselli surgelati?

Poi mi sono ricordata che all’inizio della nostra relazione mi irritavo sommamente quando lui mostrava minuscoli sprazzi di gelosia… e la realtà mi ha investita come un treno: l’ho educato io così! Ho scrollato le spalle e cestinato l’arrabbiatura.

Anzi, visto che è tanto sportivo su questa storia del portale per cuori solitari… potrebbe partecipare anche lui! Ricerca di coppia! Orizzonti che si allargano a dismisura.

Ora, dovete capire che il Fidanzato Asburgico è molto paziente – quasi troppo paziente. E anche se senza molto entusiasmo, dopo cena si è seduto davanti al computer e creato un profilo su OkCupid. Con la stessa grossa montatura di occhiali e lo stesso preciso cappello giallo, la foto di traverso, il profilo interessante, la data di nascita di poco sbagliata. Unico cruccio, si è rifiutato categoricamente di cercare relazioni amorose. Il mio Fidanzato Asburgico! È insieme a me là fuori, nella giungla dei cuori solitari, ma cerca esclusivamente amicizie. Da sposarselo!

La mattina dopo, dopo aver risposto al volo a quel 200-300 domande a risposta multipla che mi sono capitate sotto al naso – ho rifatto la ricerca per la über-anima-gemella. Chi indovina il mio nuovo match, con un clamoroso 99%?

Ho lavorato ore, ho riversato il mio cuore su questo profilo curatissimo, la mia personalità, il mio carattere, i miei sentimenti, ho risposto a migliaia di domande, e tra migliaia di uomini di ogni razza, età e colore il mio match perfetto è il Fidanzato Asburgico! Davvero, eccolo lì, il Fidanzato Asburgico, preciso come l’ho fotografato io ieri sera, con gli occhiali grossi, il cappello giallo, tutto di traverso. Non avrei saputo inventarla, una storia più romantica…

Ma torniamo alla ricerca. Un paio di fatti troppo lampanti per ignorarli:

Primo, pare che io sia una calamita per il Medio Oriente. Una buona metà degli uomini che mi scrivono sono in Dubai, Egitto, posti così. Il resto si distribuisce equamente tra Vienna e dintorni (Bratislava, Budapest, i paeselli alle porte di Vienna, dintorni così) e gli Stati Uniti, dove immagino sia la maggioranza degli utenti.

Secondo, sono una calamita per uomini in carne. Sarà che nella mia foto del profilo si vede più che altro un cappello giallo, mentre la maggior parte delle donne giovani sono in top scollato con le tette strizzate tra gli avambracci. La mia foto deve avere un effetto molto tranquillizzante su queste povere anime sovrappeso.

Terzo, sono una calamita per le camice a fiori a maniche corte. La mia nemesi.

(segue…)

Monica Mel Nonsolosissi partner profilo Vienna