10 cose che detesto dell’Austria

Originariamente pubblicato su Italians il 29.06.2012

Caro Beppe e cari Italians, 10 cose che detesto dell’Austria. 1- La politica, che per molti versi ricorda quella italiana. 2- Il clima, francamente schifoso. 3- Il mare, troppo lontano. 4- Il ridicolo complesso fa fratello minore nei confronti della Germania; sono sempre in competizione, ma i cugini tautonici manco se ne sono accorti. 5- La puntualità estrema nella vita privata; ti invitano a cena e se gli arrivi con 20 minuti di ritardo il tuo piatto è pronto sul tavolo, gli altri hanno già mangiato e il pardone di casa ti terrà il muso un quadrimestre. 6- La mancanza di stile; e poi si sorprendono che le donne italiane sono tanto belle! è che noi sappiamo vestirci! 7- La pasta, scotta, come contorno. 8- Un certo razzismo di fondo, non a Vienna ma sicuramente in provincia. 9- Il tasso alcolico, e i conoscenti che intorno al tavolino di un bar, quando rifiuto di ordinare una seconda birra perchè sono già un po’ storta dalla prima, esclamano “che fortuna! è tanto economico per te!”. 10- L’assoluta incapacità di fare “caciara”… che sia per una partita di calcio, una festa di compleanno o un barbecue in giardino, senza sbrozarsi non si rilassano. Saluti da Vienna. PS non crediate sia stato facile, adoro la mia patria adottiva e mi prudono le dita… accanto ad ogni punto avrei voentieri scritto perchè non è poi tanto drammatico. Ma non l’ho fatto, pat pat, pacca sulla spalla!

Monica Mel

Italians Monica Mel Nonsolosissi Vienna