Oggi vorrei tornare un po’ alle origini di questo blog e analizzare, tramite una serie di interviste, un fenomeno che rientra nella categoria come funziona il cervello degli uomini. E, siccome che gli uomini non sono tutti uguali, bisognerà ascoltare più voci a riguardo. Il tema di oggi mi sta particolarmente a cuore:

La pipì – si fa in piedi o seduti?

Iniziamo con un fervente sostenitore della pipì seduti, il Fidanzato Asburgico.

Sissi: Buongiorno Fidanzato Asburgico, chiariamo subito: sei consapevole che questa intervista è una ripicca? Per l’avermi svegliata ieri notte ben oltre l’una per raccontarmi che Facebook ha comprato WhatsApp per 19 miliardi di dollari, si?

Fidanzato Asburgico: Si, perfettamente consapevole.

S: Bene, allora cominciamo. La pipì, da che mondo è mondo, le donne la devono fare sedute, gli uomini, invece, possono scegliere.

FA: Vero, un vantaggio non indifferente.

S: Concordo. Io, comunque, sarà che non ho scelta, trovo disgustoso dover pulire gli schizzi di pipì secca intorno al water. Che sia la tua, la mia, o quella di qualcun altro. Mi imbarazza anche l’idea che una donna delle pulizia debba grattarla via. Come la pensi a riguardo?

FA: Confesso che fino a quando ho vissuto a casa dei miei genitori io la pipì la facevo orgogliosamente in piedi.

S: Davvero? E poi che è successo?

FA: La voglia mi è passata per magia quando sono andato a viere da solo, precisamente nel momento in cui ho pulito io, per la prima volta, la toilette. Da allora sempre seduto.

S: Sono più di vent’anni, quindi.

FA: Si, più di metà della mia vita.

S: Ti manca?

FA: Guarda, nei bagli pubblici – per esempio quando sono in un locale o al ristorante – preferisco non sedermi sulla tazza e la faccio in piedi. Ho quindi diverse occasioni di portarlo a spasso*. No, non mi manca.

S: Grazie, buona giornata.

FA: Buona giornata anche a te, Principessa.

Nota: La redazione è alla ricerca di uno o più sostenitori della pipì in piedi, per completare questo quadro sociologico. Messaggio privato, email, commento qui sotto. Senza vergogna!

* Per chi mastica Tedesco, l’espressione originale usata dal Fidanzato Asburgico è ich habe genügend Auslaufmöglichkeiten. Che in effetti rende meglio l’idea.