Cerco marito pure io, ma non portatemi Enea

Originariamente pubblicato su Italians il 28.12.2012

Caro Babbo Natale, avrei anch’io una letterina da scriverti, perchè sai, cerco marito pure io. Allora, lo vorrei bello, alto, biondo e in forma. Ma non troppo, che poi mi passa tutte le sere infrasettimanali in palestra e io mi annoio. Danaroso – che non fa mai male – e di successo. Ma non troppo, che poi a confronto io mi sento la piccola fiammiferaia. Simpatico e intelligente, certo, e anche di cultura. Ma non troppo, cerco marito, non Pigmalione. Se preferisce l’arrampicata libera, la pesca con la mosca, la barca a vela oppure il lancio dei coriandoli non importa. Carta bianca. Solo una cosa, caro Babbo Natale, per carità! Non portarmi Enea Berardi (“Aiuti in casa: i maschi italiani e gli stranieri”), eh, che lui non cerca moglie ma una cameriera. Ma non la vuole nemmeno pagare, che altrimenti ci avrei fatto su un pensierino. Saluti da Vienna,

Monica Mel

PS anche se io intendevo rispondere ad un’altra lettera del buon Enea… questa “Il sogno recondito di ogni uomo che cerca moglie

Italians Monica Mel Nonsolosissi Vienna